"Se ascolto soltanto, dimentico. Se leggo, posso ricordare qualcosa. Solamente se faccio, imparo."

Ho sempre voluto promuovere il più possibile quello che si può fare sulle nostre montagne... innanzitutto, con la voglia di trasmettere questa "grande passione". Spero che anche questo sito web riesca a far parlare di montagna" e a far capire quante attività si possono praticare... "ancora" immersi, nella natura che essa ci offre.

 



Sicurezza

PDFStampaE-mail

Fare scialpinismo è la cosa più bella da fare in montagna d'inverno, sopratutto se si fa in posti poco frequentati dove tracciare la nostra salita e goderci in tutta tranquillità la discesa in tanta neve fresca. Ma la neve la conosciamo davvero? Neve crostosa, ghiacciata, polverosa, ventata, il firn... e chi più ne ha più ne metta. In compagnia di una Guida Alpina alla scoperta della sicurezza.

 

Fatti accompagnare in neve fresca in sicurezza

Scopriremo assieme le discese più belle delle Dolomiti o delle più rinomate stazioni sciistiche; oppure le attraversate più famose delle Dolomiti migliorando la conoscenza della neve. Impareremo quanto sono importanti queste regole, per diminuire il rischio e aumentare la sicurezza.

1.  Non andare mai da solo...

2.   Cerca di evitare nevi "vergini" se non le conosci...

3.   Scendi solo se hai ascoltato o visto le previsioni meteorologiche ed il servizio di segnalazione valanghe...

4.   Comunica la meta dell'escursione ad una persona di fiducia...

5.   Non dimenticare mai l’apparecchio per ricerca in valanga, una pala ed una sonda...

6.   Esercitati con l’apparecchio per ricerca in valanga e con gli attrezzi di Pronto Soccorso...

7.   Utilizza l’airbag ma non farvi cieco affidamento e dunque non sottovalutare il rischio...

8.   Mantieni una certa distanza dai tuoi accompagnatori nella discesa...

9.   Evita la neve soffiata in conche e pendii sul lato riparato dal vento...

10. Scendi dove sei a conoscenza delle condizioni di neve e della configurazione del terreno...

 

Comportamento nel caso della caduta di una valanga.

1. Liberati dalle racchette e dallo zaino...

2. Cerca di mantenerti sulla superficie il più a lungo possibile grazie a movimenti di nuoto...

3. Metti le mani davanti al viso per proteggerlo ed assumi una posizione rannicchiata quando la valanga si sta fermando...

4. Cerca di tenere libera una cavità davanti alla bocca e al naso...

 

Uso dell'apparecchio per ricerca in valanga (apparecchio ARVA)

1. Possiedi un apparecchio ARVA?...

2. Ti sei esercitato nell'uso dell'apparecchio?...

3. L'apparecchio ARVA ti aiuta soltanto se sai usarlo!...

4. Un apparecchio ARVA senza pala è come non averlo!...

 

 

 

Molti scialpinisti, molti freeriders e tanti con con la tavola, sciando fuoripista non sanno quanto è importante e non sono in grado di utilizzare al massimo l'apparecchio ARVA.

Ogni apparecchio ARVA funziona solo se chi lo ha in mano lo sa anche usare; la sua efficacia dipende dal grado di istruzione dell'utente. L'esercizio con l'apparecchio ARVA è veramente indispensabile!

 

Per risolvere questa situazione la Guida Alpina è abilitata:

1. All'insegnamento della tecnica preliminare di prevenzione del pericolo;

2. Ai corsi per la prevenzione delle valanghe;

3. Trasmettere e far comprendere la problematica;

4. Far aumentare la propria conoscenza della neve e delle valanghe;

5. E di conseguenza la propria sicurezza.

Foto gallery