"Se ascolto soltanto, dimentico. Se leggo, posso ricordare qualcosa. Solamente se faccio, imparo."

Ho sempre voluto promuovere il più possibile quello che si può fare sulle nostre montagne... innanzitutto, con la voglia di trasmettere questa "grande passione". Spero che anche questo sito web riesca a far parlare di montagna" e a far capire quante attività si possono praticare... "ancora" immersi, nella natura che essa ci offre.

 



Cima Vagliana 2861 m

PDFStampaE-mail

La Cima è fattibile con gli sci solo fino alla cresta finale che deve essere percorsa a piedi. Rimane a sinistra delle frequentatissime piste da sci del Grostè e a destra della famosa e conosciuta Val Gelada. Siamo nel Gruppo di Brenta Nord una zona vicina alle piste da sci ma poco frequentata. La parte iniziale della salita non presenta grosse difficoltà, mentre la parte finale può essere percorsa solo a piedi con l’uso di corda e ramponi. E conseguentemente è richiesta una buona preparazione alpinistica con un buon uso di corda, ramponi e piccozza.

L'accesso alla parte alta. Tratteggiata la cresta da percorrere a piedi.

L’accesso più breve avviene dalla località Rif. Boc (intermedia degli impianti del Grostè). Si parte subito in direzione Nord Est mirando al pendio che rimane tra due fasce di roccia a sinistra degli Orti della Regina. La salita è evidente e obbligata e raggiunge la parte alta dove passa il sentiero estivo che porta nella parte alta della Val Gelada. Lo si segue fino a quando esso scavalca la spalla della cima e scende in diagonale verso la Bocca dei due Sassi. A questo punto si percorre la spalla suddetta fin dove è possibile con gli sci. Una volta abbandonati gli sci in cresta la si segue fino alla cima. Questa ultima parte è un ottimo terreno d’avventura dove allenare la tecnica della cordata che avanza “in conserva”. Terreno tipico dell’alta montagna, dove non manca nulla: cresta – cornici – strapiombi ecc. CORDA E RAMPONI PICOZZA!!!!!!

La discesa si svolge direttamente lungo la linea di salita. Le pendenze con gli sci offrono discese divertenti che però non devono essere sottovalutate, almeno fino al termine della prima parte. I pendii sono molto ampi permettendo una bellissima sciata, solitamente con firn ottimo.

Foto gallery