"Se ascolto soltanto, dimentico. Se leggo, posso ricordare qualcosa. Solamente se faccio, imparo."

Ho sempre voluto promuovere il più possibile quello che si può fare sulle nostre montagne... innanzitutto, con la voglia di trasmettere questa "grande passione". Spero che anche questo sito web riesca a far parlare di montagna" e a far capire quante attività si possono praticare... "ancora" immersi, nella natura che essa ci offre.

 



Guida Alpina

PDFStampaE-mail

La Guida Alpina - una mano amica per la tua sicurezza.



Le Guide Alpine hanno la montagna nel cuore e nell'anima. Conoscono tutti i segreti della montagna e te li possono insegnare uno a uno. Con la Guida Alpina, il “professionista della montagna”, una giornata in montagna, una semplice escursione tra i boschi, o un’arrampicata sulle Alpi diventano esperienze indimenticabili. Il sito internet propone un ricco calendario di iniziative (giornaliere e settimanali), adatte a quanti la montagna la conoscono, ma più in particolare, per quanti alla montagna si avvicinano per la prima volta. Con queste iniziative si possono imparare le basilari regole di sicurezza alla base dell’escursionismo di media e alta montagna, inoltre, s’impareranno tutte le varie tecniche (specifiche e di soccorso) da applicare nelle varie attività.


Settori operativi classici:

insegnamento e accompagnamento

  1. Arrampicata su roccia naturale

  2. Alta montagna e ghiaccio

  3. Scialpinismo

  4. Fuoripista

  5. Escursionismo

  6. Soccorso Alpino

  7. Lavori in forte esposizione

Settori operativi emergenti:

  1. Torrentismo o canyoning.

  2. Arrampicata sportiva su strutture artificiali.

  3. Competizioni di arrampicata sportiva (in collaborazione con la Federazione Arrampicata Sportiva Italiana).

  4. Consulenza sull'agibilità di piste sciistiche soggette a pericolo di valanga.

  5. Attrezzatura di falesie per l'arrampicata.

  6. Interventi su grandi alberi con tecniche alpinistiche.

  7. Educazione Ambientale.

  8. Accompagnamento nelle aree protette.

  9. Consulenze per aziende nel settore sport e sicurezza.

  10. Pubblica Istruzione, sviluppo e consolidamento delle abilità motorie nell'età evolutiva.

 

Le Guide Alpine, sono alpinisti e sciatori in attività, che per conseguire il brevetto, hanno superato una serie di esami pratici e teorici per la durata minima di quattro anni, vertenti sulle materie di: alpinismo, scialpinismo, roccia, ghiaccio, ferrate, neve-valanghe, topografia-orientamento, soccorso… ecc. Pertanto sono riconosciute dalla legge come le uniche figure professionali abilitate all' insegnamento dell' alpinismo, dell' arrampicata, dello scialpinismo e fuoripista ed all' accompagnamento di singoli o gruppi su qualsiasi terreno di montagna o impervio in genere, in qualsiasi zona del mondo. Sono inoltre le uniche figure abilitate all' insegnamento delle tecniche alpinistiche applicate nel campo dei lavori cosiddetti acrobatici,o a forte esposizione. Istruttori di Club Alpini o associazioni analoghe sono figure non professionali, formatesi nell' ambito dei Club stessi per gli scopi di cui sopra, ma a livello dilettantistico nel proprio tempo libero. La severità degli esami, per l' acquisizione del brevetto di Guida Alpina, Maestro di Alpinismo, fa in modo che il livello di preparazione dei promossi sia molto elevato al fine di garantire un alta dose di professionalità e capacità tecnica. Le Guide Alpine sono inoltre tenute a frequentare periodicamente dei corsi di aggiornamento, pena la revoca del brevetto.

La professione di Guida Alpina nacque con l'alpinismo e ne accompagnò gli sviluppi. Quando temerari studiosi decisero di esplorare per la prima volta le Alpi - così vicine ma ancora così sconosciute - non erano affatto preparati ad affrontare rischi ed incognite di un ambiente tanto affascinante quanto ostile. Questi coraggiosi visitatori provenienti dalla città - perlopiù ricercatori di discipline quali geologia, botanica, geografia, ma anche artisti desiderosi di immortalare nuovi panorami - si dovettero affidare a uomini capaci e decisi, in grado di condurli in sicurezza alla meta che volevano raggiungere. Furono quindi i montanari dei villaggi, profondi conoscitori dell'ambiente e dell'arte di andar per monti, a far da guida tra le loro cime, prima frequentate solo per la caccia o in compagnia del bestiame da allevamento. Da allora la figura della Guida si è evoluta da semplice accompagnatore a quella di capo cordata, autore di vie difficili ed impegnative, responsabile della sicurezza e garante dell'incolumità del cliente.

Le Guide Alpine sono dei professionisti della montagna , divenuti tali solo dopo aver superato i severi corsi ed esami imposti dall' U. I. A. G. M., (Unione Internazionale Associazioni Guide di Montagna) l'ente preposto al rilascio del brevetto ed unici ad essere abilitati all'insegnamento delle tecniche alpinistiche. Nei quattro anni di formazione la Guida perfeziona ed affina le varie discipline della montagna, le cui tecniche vengono successivamente mantenute, oltre che dalla esperienza ed allenamento quotidiani - anche dai corsi di aggiornamento e soccorso U. I. A. G. M. che annualmente è tenuto a seguire. Ma soprattutto il fine ultimo della Guida è garantire in ogni condizione ed in ogni circostanza la totale sicurezza dei propri clienti: questo è l'importante impegno che ogni Guida Alpina si assume ed è l'unico vero elemento distintivo del professionista della montagna.

Il titolo di Guida alpina - Maestro di alpinismo rappresenta l'apice del percorso formativo e professionale. La Guida Alpina - Maestro di alpinismo può godere di assoluta autonomia e indipendenza in qualsiasi disciplina e su qualsiasi terreno. Ciò nei 16 paesi del mondo che hanno aderito alla U. I. A. G. M.: Unione Internazionale delle Associazioni Guide di Montagna.

Andare con una guida non mortifica la tua personalità ma la valorizza poiché permette di godere la montagna senza preoccupazioni, senza patemi. Le guide e gli aspiranti-guide fanno parte del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e partecipano, per dovere intimamente sentito, a ogni operazione di soccorso in montagna, talvolta con rischio per la loro vita. Per questo hanno acquistato un merito in più: quello della solidarietà.

La legge, riconosce nelle Guide Alpine l' uniche figure che possono offrire prestazioni di accompagnamento e insegnamento in ambiente montano. L'istituzione di tali figure, PER LEGGE DELLO STATO e per leggi regionali sancisce l'importante ruolo sociale e l'esclusività delle competenze.

Il titolo di Guida Alpina/Maestro di Alpinismo, rappresenta l'apice del percorso formativo e professionale. La Guida Alpina può godere di assoluta autonomia e indipendenza in qualsiasi disciplina e su qualsiasi terreno, ciò nei 16 paesi del mondo (Austria, Canada, Francia, Germania, Giappone, Inghilterra, Italia, Norvegia, Nuova Zelanda, Perù, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera) che hanno aderito alla U. I. A. G. M. ovvero l'Unione Internazionale delle Associazioni Guide di Montagna, internazionalmente chiamata: International Vereinigung Bergfuehrer Verbande; Union Internationale des Association des Guides de Montagne.

Tutte le proposte del sito www.omaroprandi.it sono consigliate con la presenza di una Guida Alpina. Ogni attività in montagna deve essere valutata e considerata nel miglior modo possibile... solo un professionista della montagna può accompagnare e insegnare tali attività in sicurezza.

Chiunque ha sempre sognato di imparare e perfezionare la propria passione a diretto contatto con gli specialisti che si propongono con una mentalità giovane e priva di inutili formalismi. Potremo essere i tuoi compagni di viaggio sulle montagne e sulle pareti, ti aiuteremo a concretizzare la tua impresa o il tuo sogno nel cassetto.

Foto gallery